sabato 23 novembre 2013

Pudding di zucca al forno vegano

Di ricette con la zucca non ce ne sono mai abbastanza! Ecco quindi che posto il mio contributo partecipando al contest a TUTTA ZUCCA organizzato dal blog Briciole di Cesca *QB che si prefigge di raccogliere ricette dolci e salate preparate con questo favoloso ortaggio. 



Andate a dare un'occhiata ci sono un sacco di spunti davvero carini ed interessanti!
Ho preparato questo pudding zuccoso qualche settimana fa e, visto che si è trattato di un esperimento felice, ve lo propongo anche se la foto mi mette veramente in imbarazzo. 
Le tempistiche per eseguirlo sembrano un pò lunghe, ma, in verità, basta un minimo di organizzazione preventiva (tipo cucinare la zucca in anticipo la sera prima per il giorno dopo ed infornare il pudding poco prima di pranzare o cenare) per avere il dessert pronto con una spensierata e veloce frullata degli ingredienti.
E' un dolcetto leggero, delizioso e facile ..e riempirà la vostra casa di aromi autunnali!



Ingredienti:

- zucca sbucciata: 450-500 gr (circa)
- latte di riso (o altra bevanda vegetale): 175 ml
- farina di semi di carrubbe: 8 gr
- sciroppo d'acero: 70 gr  (di più, a seconda dei gusti)
- uvetta: un paio di manciate (facoltativa)
- sale: un pizzico
- cannella: un cucchiaino raso
- zenzero, noce moscata, vaniglia: 1/2 cucchiaino raso ciascuna
- olio di riso (pochissimo!) per ungere le cocottine


Procedimento:

preriscaldare il forno a 180° C e posizionare una teglia da forno (abbastanza profonda per contenere le cocottine che userete per questa ricette) riempita con dell'acqua tanta da raggiungere la metà dell'altezza delle cocottine.
Cucinare la zucca a vapore finché morbida dopodiché metterla a scolare in uno scolapasta per una decina di minuti.
Usando un mixer ad immersione frullare la zucca con il resto degli ingredienti tranné le uvette.
Aggiugere le uvette e mescolare con un cucchiaio.
Versate la purea ottenuta in quattro cocottine leggermente unte d'olio (di riso) livellando la superficie con una spatola.
Posizionarle all'interno della teglia con l'acqua e cucinare a bagnomaria per 30 minuti o finché la superficie a inizia ad essere più sostenuta.



..Se, poi, ancora non avete ancora trovato la vostra ricetta preferita del Pumpkin Pie, potete usare questa purea per riempire (livellando la superficie con una spatola) il guscio di una crostata (bucherellato preliminarmente con i rebbi di una forchetta) e cucinarla in forno per mezz'oretta a 180° C (il tempo dipende dalla dimensione della teglia).




Buon week end!

8 commenti:

wennycara ha detto...

E io che mi ero preoccupata :O
Insomma, leggere solo la ricetta senza nessuna delle tue introduzioni {che adoro!} mi è parso un brutto segnale! E invece no ;)
Interessante questa ricetta. Ma dimmi: è zucca mantovana quella che hai usato? Io l'ho cucinata per la prima volta poco tempo fa, e mi sono resa conto che i risultati sono molto diversi da quelli che si ottengono utilizzando quella classica.
Notte ♥,

wenny

Sara I°lab ha detto...

Ma che bello! Addirittura due ricette al prezzo di una! :-D
MI ispirano entrambe e credo proprio che le proverò, gustosissime.
Grazie anche se mi manca il "Good thing project"…
Buona domenica a te e alla metà, con un grande abbraccio!

Arianna ha detto...

Che buono!!!!

Arianna ha detto...

Che buono!!!!

Cesca QB ha detto...

Sissa che bello!!! Sono strafelice che tu ce l'abbia fatta a partecipare con almeno una ricetta, ma te lo dico...dovessi aver voglia di contribuire anchecon una ricetta salata..:D
Bello bello bello ora aggiungo subito la lista ;)

Margot ha detto...

È vero che di ricette zuccose non ce n'è mai a sufficienza! specie se sono cucinate con ingredienti alternativi chine fai tu, che sai darmi l'idea in più. Abbraccio...

la sissa ha detto...

@Wenny: eccomi! la zucca è quella classica ma non conosco il nome della specie. Fatto sta' che sono sempre dolci e buonissime. Ne ho sempre una in casa perché le adopero proprio tanto! avevo pubblicato per sbaglio prima di concludere il post......... speravo non si fosse accorto nessuno, ed invece, birbante, eri connessa..
Dolce notte..

@Sara I° Lab: speravo di stuzzicarti con queste ricette e son contenta di esserci riuscita! In questo periodo devo fare di piu' i compiti a casa ed annotarmi le belle cose del quotidiano perché poi il tempo passa, ..me le dimentico e ..aloha; mi accorgo che questo *allenamento* mi manca e mi faceva stare meglio.
Buon week end cara!

@Arianna: grazie!!

@Cesca: ..ritorno spesso a controllare la lista dei partecipanti, Si trovano blog nuovi e spunti davvero carini! hai avuto un'idea fantastica, il premio lo dovresti avere te!
Bacini :))

la sissa ha detto...

@Margot: cara che sei. Passa un buon week end!
A presto!